smart courtyard

I centri estivi del progetto Smart Courtyard, sono alle battute finali.

La scuola è ricominciata e le famiglie sono in parte sollevate dalla cura dei bambini, pertanto il nostro cortile “agile”, si anima solo nel pomeriggio quando le scuole, ancora in orario ridotto, sono chiuse e i genitori devono tornare al lavoro.
E’ stata un’esperienza del tutto nuova per Sloworking, sebbene l’idea che ci fosse l’esigenza di un servizio di conciliazione improntato alla massima flessibilità e sostenibile economicamente, era nella sua visione già prima che l’emergenza sanitaria la mettesse ancor più in evidenza.

I centri estivi hanno ospitato circa 30 bambini fra luglio e settembre, più altri bambini residenti nel cortile. Sono stati coinvolti in laboratori creativi ed espressivi alternati a momenti dedicati allo svolgimento dei compiti delle vacanze. Nel frattempo i genitori in modalità smart working, potevano usufruire dello spazio di coworking per lavorare.

Oltre ad apprezzare i laboratori, i bambini hanno davvero “goduto” del gioco libero in cortile e della scoperta di giochi “antichi” come nascondino, birilli, gioco dell’oca in movimento, campana, l’elastico. Hanno anche apprezzato che gli adulti si mettessero a giocare con loro e, dato il piccolo gruppo, l’attenzione per ciascuno è stata veramente elevata.

Si ringrazia la Fondazione della Comunità Monza e Brianza Onlus che ha finanziato il progetto rendendolo accessibile a tutte le famiglie, e i partner Comune di Vimercate, Caritas Ambrosiana, Fondazione Centro per la Famiglia Cardinal Carlo Maria Martini onlus, per la collaborazione.

A breve, sempre nell’ambito del progetto “Smart Courtyard”, partiranno dei cicli di incontri dedicati ai genitori.

Per info, scrivere a info@sloworking.it

 

Rassegna stampa